Ci siamo trasferiti sul nuovo sito WWW.SICANIANEWS.IT

Capo d’Orlando. A Villa Piccolo la mostra “Incontri formali tra Toscana e Sicilia”

Scritto da il 24 ott 2011/ 22:45. Letto 988 volte. Registrato sotto Cronache, In evidenza, Messina, Mostre. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Sarà inaugurata lunedì pomeriggio, alle 17,30, a Villa Piccolo (Strada Statale 113, km 109, Capo d’Orlando, Me), la rassegna artistica dal titolo if/14 incontri formali tra Toscana e Sicilia, volta a valorizzare le creatività artistiche del nostro territorio attraverso l’incontro con artisti appartenenti a realtà geografiche di altre regioni d’Italia, in questo caso, la Toscana. L’esposizione resterà aperta fino all’8 novembre

La mostra è a cura di Sabina Caruso, con la collaborazione del critico d’arte Giuseppe Giovanni Blando, ed è patrocinata e realizzata da A.N.A.S. Italia (Associazione Nazionale di Azione Sociale), sotto la Presidenza di Alessandra Giannola. Con la collaborazione della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella.
Dopo Capo d’Orlando, la rassegna si sposterà successivamente al Castello di Salemi, dove sarà allestita con la collaborazione della Fondazione Sgarbi.
Tra i siciliani: Antonella Affronti, Daniela Balsamo, Angelo Denaro, Mauro Di Girolamo, Giuseppe Fell, Antonino Gambino, Giuseppe Lo Presti, Daniela Militello, Antonino G. Perricone. Tra i toscani: Adastro Brilli, Paolo Grigò, Luigi Quarta, Laura Venturi, Gabriella Ulivieri.
Il tema dominante, pur nella varietà di tecniche e stili che caratterizzano le trenta opere esposte, sottende un’operazione di sincretismo tesa a riconoscere astrazione e figurazione come momenti espressivi di un unico percorso creativo, nella reinterpretazione personale della realtà.
Gli artisti selezionati, in dialogo con la forma dissolta o ricreata, seguono processi di astrazione, caratterizzano gli elementi formali in figure o individuano rapporti di mutazione e trasformazione della linea e del colore in possibili forme. La forma destrutturata, secondo i principi stessi che attengono alla composizione, libera la materia, con esiti astratti ed informali, partecipando cosi’ non soltanto ai processi creativi che attengono alla figurazione. La creazione di figure riconoscibili e la trasfigurazione, secondo criteri di astrazione o mediante lo stile informale, contribuiscono all’invenzione della realtà e alla rivelazione di una consapevolezza.

Da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 12.00 / 16.30 – 18.30
sabato dalle 9.30 alle 12.00 – domenica e festivi chiuso

Condividi questo articolo

URL breve: http://sicanianews.altervista.org/?p=9455

Scrivi una replica

*

Azienda Agricola Nino Cufalo
Azienda Agricola Nino Cufalo

logo_sicania600

Calendario

giugno: 2020
L M M G V S D
« gen    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Cerca per categoria

Archivi

Galleria fotografica

Tutti i contenuti di SicaniaNews.it sono di proprietà dell'Editore. È vietata la riproduzione anche parziale, ad eccezione dei siti partner.