Warning: Use of undefined constant is_single - assumed 'is_single' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /membri/sicanianews/wp-content/plugins/facebook-like-button/inc/fun.inc.php on line 70
SicaniaNews.it, testata giornalistica con servizi di cronaca, cultura e attualità

Ci siamo trasferiti sul nuovo sito WWW.SICANIANEWS.IT

Giornata Mondiale di lotta all’Aids, Light for Rights and Yes we condom

Scritto da il 1 Dic 2010/ 16:20. Letto 783 volte. Registrato sotto Cronache, In evidenza, Società. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Il tema per il 2010

Si celebra oggi la Giornata mondiale di lotta all’AIDS.
L’UNAIDS, l’organizzazione delle Nazioni Unite nella lotta all’AIDS, ha affidato l’organizzazione della giornata alla World AIDS Campaign, che ha scelto come slogan “Light for Rights”, ovvero luce sui diritti. I temi al centro di questa edizione sono i diritti umani e l’accesso universale a prevenzione, cure e trattamenti. L’intento è quello di aumentare la sensibilità e la conoscenza su questa malattia.

La data del 1° dicembre ricorda lo stesso giorno del 1981 quando fu diagnosticato per la prima volta il virus Hiv. Da allora la malattia ha provocato 25 milioni di morti e il contagio di circa 40 milioni di persone. Ad essere colpite maggiormente sono Asia e Africa, ma anche l’Italia ha un’incidenza medio alta della malattia. Serve maggiore prevenzione.

I bambini dell’Africa sono le principali vittime innocenti della malattia. Una generazione libera dall’Aids è possibile, ma la comunità internazionale deve aumentare gli interventi per fornire accesso universale alla prevenzione, ai trattamenti e alla protezione sociale per l’Hiv, si legge nel documento “Bambini e Aids: quinto rapporto di aggiornamento” realizzato da Unicef, Oms, Unfpa, Unesco e Unaids. Anthony Lake, direttore generale dell’Unicef, ha spiegato: “Per ottenere l’obiettivo di una generazione libera dall’Aids dobbiamo fare di più per raggiungere le comunità più colpite. Ogni giorno, circa 1.000 bambini in Africa sub-sahariana contraggono l’Hiv attraverso la trasmissione da madre a figlio”.

Oggi presso l’Auditorium di Roma, in occasione della giornata mondiale per la lotta all’Aids, verrà assegnato il premio per la ricerca scientifica denominato “Mino Damato”, in memoria del popolare giornalista e conduttore tv che ha dato vita alla Fondazione “Bambini in emergenza” per i piccoli abbandonati e malati di Aids. Il premio sarà attribuito al prof. Loris Salvador, medico di fama internazionale.

Qual è la situazione in Italia? In Italia l’incidenza della malattia è considerata medio alta. Nel 2008 si calcolavano nel nostro Paese almeno 6-7 nuovi casi di positività all’HIV ogni 100mila abitanti. Il quadro che emerge in Italia della diffusione della malattia è poco confortante:ogni anno si stimano 3000 nuovi casi di contagio. I sieropositivi accertati sono 170.000, ma è allarmante il fatto che almeno una persona su 4 non sa di aver contratto il virus. L’età media dei malati, sia eterosessuali che omosessuali, è di 40 anni.

L’Italia deve fare di più. L’Hiv non può essere dimenticato – è il titolo del comunicato diramato il 26 novembre dalla Lega italiana per la lotta contro l’Aids (LILA). In Italia, infatti, – sta scritto nel comunicato – i diritti, in tema di Hiv, sono disattesi “se non violati”, perché i sieropositivi devono combattere per il rispetto della loro privacy e dei loro diritti in ambito lavorativo, o sanitario.

Dal sito della LILA

I diritti sono disattesi per l’assenza di campagne nazionali di prevenzione, e per le difficoltà nel fare il test Hiv, che purtroppo ancora oggi non può venire considerato un semplice esame diagnostico.
Nella Giornata mondiale di lotta all’Aids, la LILA continua la sua campagna nazionale integrata denominata YES WE CONDOM di promozione dell’uso del preservativo. Che si arricchisce di nuove immagini: dopo giovani donne e uomini, propone i volti di una donna adulta, di una giovane coppia omosessuale e di una coppia etero in età matura. Accesso alla prevenzione significa promuovere, oltre che fornire, tutti gli strumenti disponibili per il diritto alla salute di tutte le fasce di popolazione.
Secondo la LILA, il preservativo è uno dei più importanti di questi strumenti, nonostante in Italia si tenda a dimenticarlo. In assenza di campagne istituzionali, nazionali o locali, la Lila continua a sostenere il preservativo anche nelle scuole e nelle università, dove si formano gli adulti di domani. Ogni due ore si registra una nuova infezione da Hiv, oltre 4mila ogni anno, e per la stragrande maggioranza sono dovute a rapporti sessuali non protetti. Sull’uso dei preservativi in Italia non si fa informazione promozione, benché in tutto il mondo ci siano campagne istituzionali vsull’importanza dell’uso del preservativo, programmi di distribuzione gratuita, politiche di riduzione dei prezzi. In Italia no. E l’Iva resta al 20 per cento.



Condividi questo articolo

URL breve: http://sicanianews.altervista.org/?p=1458

Scrivi una replica

*

Azienda Agricola Nino Cufalo
Azienda Agricola Nino Cufalo

logo_sicania600

Calendario

Settembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Cerca per categoria

Archivi

Galleria fotografica

Tutti i contenuti di SicaniaNews.it sono di proprietà dell'Editore. È vietata la riproduzione anche parziale, ad eccezione dei siti partner.