Warning: Use of undefined constant is_single - assumed 'is_single' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /membri/sicanianews/wp-content/plugins/facebook-like-button/inc/fun.inc.php on line 70
SicaniaNews.it, testata giornalistica con servizi di cronaca, cultura e attualità

Ci siamo trasferiti sul nuovo sito WWW.SICANIANEWS.IT

Ribera, la terra desolata dei rifiuti

Scritto da il 16 Ago 2011/ 23:14. Letto 1.765 volte. Registrato sotto Cronache, Galleria Foto, In evidenza, Politica, Ribera. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Pile di rifiuti accumulati intorno ai cassonetti già stracolmi collocati sotto il cavalcavia della statale 115, sulla strada provinciale 86 Ribera-Magone che porta alla spiaggia di Piana Grande. Il territorio di Ribera continua ad essere invaso, in alcune sue zone, da rifiuti di ogni tipo che si accumulano lungo le strade periferiche e, in particolar modo, nei pressi delle strade di accesso e di uscita dalle località balneari, come documenta la foto ripresa a Borgo Bonsignore il giorno di Ferragosto 2011 da un turista veneto in visita a Ribera oppure le foto scattate quest’oggi nei pressi del cavalcavia. Stessa situazione intorno ai pochi cassonetti rimasti sulla strada Ribera Seccagrande, stracolmi e circondati da sacchi di rifiuti.
La situazione era alquanto degradante sulla spiaggia di Piana Grande il giorno dopo i falò della notte di Ferragosto, ma oggi qualcosa è cambiato: il tratto di spiaggia tra il primo e il secondo chiosco è stato ripulito dalle bottiglie e dalle tante sporcizie gettate lì da quelle persone, a volte preda degli effetti dell’alcool, che hanno fatto della spiaggia, non certo casa propria, ma un territorio da sporcare e distruggere. Resta ancora da ripulire ampia parte della spiaggia orientata verso il fiume Verdura, ma diamo ancora tempo a chi di dovere.
Intanto, invitiamo le autorità comunali a porre rimedio al degradante spettacolo dei rifiuti maleodoranti che ammorbano al sole già da diversi giorni sotto il cavalcavia della statale 115, sulla strada provinciale 86 Ribera-Magone che porta alla spiaggia di Piana Grande. Non abbiano notizia finora di allarme di rischi seri per la salute pubblica dato da parte di alcuno dei dirigenti medici dell’ufficio di igiene pubblica di Ribera dell’ASP, come invece era accaduto nel luglio del 2009. Strano perché la situazione, almeno nel tratto di strada documentato dalla foto, è alquanto allarmante oltre che pericolosa per il traffico veicolare, in quanto i rifiuti, depositati fuori dei cassonetti già colmi, invadono anche parte della carreggiata. In questo luogo rifiuti di ogni genere fermentano al sole, attirando ratti, animali e insetti d’ogni tipo; persino pericolose lastre di eternit spezzate si trovano lì abbandonate. La fila di cassonetti, collocata sotto il cavalcavia della statale 115, non è di certo un bel biglietto da visita per chi, venendo da fuori, non conosce disfunzioni e difficoltà legate ad una gestione efficiente del servizio di raccolta dei rifiuti in un paese molto esteso. Quel che devono sapere i cittadini è che, in base alla delibera di giunta comunale del 12 luglio scorso, viene aumentato di 250 mila euro il capitolo di bilancio comunale corrispondente al servizio di smaltimento dei rifiuti. Infatti, «il dirigente del II settore ha comunicato che in seguito alla variazione del costo del personale dipendente della Sogeir occorre incrementare per l’anno in corso il capitolo corrispondente del servizio di 250.000 euro; a seguito della riunione intercorsa il 30/06/2011 con il dott. Vincenzo Marinello, liquidatore della Sogeir spa, si è stimato un incremento del costo del servizio di euro 120.000, dovuto ad un aumento delle spese del personale, per un importo complessivo del servizio da corrispondere alla precitata società di euro 2.260.000».
“Nel bilancio di previsione dell’anno 2011 sarà iscritto un costo complessivo per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani per un totale di euro 2.630.800” – è scritto in questa stessa delibera sottoscritta dal sindaco Pace, dal vicesindaco Cortese e dagli assessori Caico e Tramuta.
Se i costi per le casse comunali e i privati cittadini in termini di tariffe TARSU aumentano (Nota del 22 agosto 2011: in un’intervista rilasciata a Momenti il Sindaco Pace ha assicurato che le tariffe Tarsu non subiranno aumenti), allora il servizio sarà certamente ancora più efficiente e prevederà anche la gestione delle emergenze estive e festive. Ma stando alle desolanti viste di rifiuti offerti a turisti e cittadini in questi giorni, è il caso di dire: Cominciamo bene!

Contattare il responsabile del sito o i suoi collaboratori per ogni eventuale replica

Condividi questo articolo

URL breve: http://sicanianews.altervista.org/?p=6119

2 Commenti per “Ribera, la terra desolata dei rifiuti”

  1. Angelo Renda

    . . .allora Dio dette loro la vista, affinchè vedessero questo orrido spettacolo. Solo le pulci e i pidocchi non videro nulla!

  2. romina di martino

    i rischi per la salute pubblica ci sono..eccome se ci sono!!!.sotto il ponte di piana..come si evince dalle foto..c’è parecchio eternit..è notorio che l’eternit , specie se in frantumi,libera particelle di asbeto..sono minuscole e lievi..sembrano gancetti..che attraversano la bocca e il naso..spinti dall’aria che entra finiscono nei polmoni,ma con l’espirazione non vanno via..anzi..si attaccheranno agli alveoli..provocheranno ulcerazioni alle mucose della bocca e del naso..e silenti divoreranno polmoni..mi permetto di consigliare la lettura del libro finalista al premio strega” Ternitti” di Mario Desiati..cordialmente romina di martino

Scrivi una replica

*

Azienda Agricola Nino Cufalo
Azienda Agricola Nino Cufalo

logo_sicania600

Calendario

Settembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Cerca per categoria

Archivi

Galleria fotografica

Tutti i contenuti di SicaniaNews.it sono di proprietà dell'Editore. È vietata la riproduzione anche parziale, ad eccezione dei siti partner.