Warning: Use of undefined constant is_single - assumed 'is_single' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /membri/sicanianews/wp-content/plugins/facebook-like-button/inc/fun.inc.php on line 70
SicaniaNews.it, testata giornalistica con servizi di cronaca, cultura e attualità

Ci siamo trasferiti sul nuovo sito WWW.SICANIANEWS.IT

Succhi d’arancia non più “taroccati”: origine sicura al 100%

Scritto da il 20 Gen 2011/ 21:13. Letto 903 volte. Registrato sotto Cronache, Economia, In evidenza. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

In arrico l’obbligo di etichettatura anche per la frutta fresca trasformata.
Infatti, con l’approvazione da parte della Commissione Agricoltura della camera del ddl sull’etichettatura obbligatoria, viene sancito l’obbligo della trasparenza anche per i prodotti trasformati ed, in particolare, per la frutta fresca trasformata, come i succhi di arancia.  Il consumatore di “aranciate” saprà, in buona sostanza, la provenienza del succo d’arancia utilizzato.

Saranno i singoli decreti attuativi della legge a stabilire nel dettaglio le modalità di applicazione delle norme del provvedimento per ogni singola filiera. Si parte dalla filiera dei suini e del settore lattiero-caseario, per poi passare a settori più sensibili e complessi come, per esempio, quello della pasta e successivamente a quella della frutta trasformata.

Per poter utilizzare nei prodotti agroalimentari il “made in Italy” diventa obbligatorio indicare su tutti i cibi, nell’etichetta, il luogo di origine o di provenienza degli ingredienti.

I prodotti agroalimentari interessati dal provvedimento sono: pasta, carne di maiale e salumi, carne di coniglio, frutta e verdura trasformata, derivati del pomodoro diversi da passata, formaggi, derivati dei cereali (pane, pasta), carne di pecora e agnello, latte a lunga conservazione, tutti prodotti finora non etichettati da questo punto di vista. Ad oggi, infatti, l’indicazione di provenienza era presente solo su carne bovina, carne di pollo e derivati, frutta e verdura fresche, uova, passata di pomodoro, latte fresco, pesce, extravergine di oliva, miele.

Ma non solo, anche la pubblicità dei prodotti non potrà essere ingannevole. La nuova normativa, infatti, prevede che per i prodotti alimentari le informazioni relative al luogo di origine o di provenienza delle materie prime agricole non debbano indurre in errore il consumatore.

Il testo infatti prevede che l’origine degli alimenti dovrà essere prevista obbligatoriamente in etichetta e non potrà essere omessa anche nella comunicazione commerciale, per non indurre in errore il consumatore. Niente più pubblicità al succo di arancia con le immagini della Sicilia se viene utilizzato quello proveniente dal Brasile.

Finalmente un provvedimento di vitale importanza per il settore agricolo ed agroalimentare che garantisce la trasparenza dell’informazione sui prodotti alimentari, specie in un paese come l’Italia, forte importatore di materie prime” – scrive Giuseppe Pasciuta, presidente del Consorzio di tutela Arancia di Ribera DOP.

Condividi questo articolo

URL breve: http://sicanianews.altervista.org/?p=2578

Scrivi una replica

*

Azienda Agricola Nino Cufalo
Azienda Agricola Nino Cufalo

logo_sicania600

Calendario

Settembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Cerca per categoria

Archivi

Galleria fotografica

Tutti i contenuti di SicaniaNews.it sono di proprietà dell'Editore. È vietata la riproduzione anche parziale, ad eccezione dei siti partner.