Warning: Use of undefined constant is_single - assumed 'is_single' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /membri/sicanianews/wp-content/plugins/facebook-like-button/inc/fun.inc.php on line 70
SicaniaNews.it, testata giornalistica con servizi di cronaca, cultura e attualità

Ci siamo trasferiti sul nuovo sito WWW.SICANIANEWS.IT

Messina, il disastro di Giampilieri raccontato attraverso il cinema

Scritto da il 5 Ott 2011/ 22:05. Letto 694 volte. Registrato sotto Cinema, Cronache, Cultura, In evidenza, Messina. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Domani giovedì 6 ottobre, alle ore 21, ingresso libero al Teatro Vittorio Emanuele per “Caldo grigio caldo nero”, l’ultimo film di Marco Dentici, presentato alla 68° Mostra internazionale del Cinema di Venezia nella sezione Controcampo. La pellicola, proiettata sabato scorso in anteprima nazionale a Giampilieri alla presenza di un pubblico numerosissimo e del presidente della Regione Raffaele Lombardo, sarà replicata in una serata aperta alla Città, in cui prenderà parte anche l’arcivescovo mons. Calogero La Piana.
La pellicola è una docu-fiction che racconta le alluvioni nel messinese, in particolare la più tragica del 1° ottobre 2009, e lancia un appello, un grido d’allarme e di aiuto per le tante famiglie ancora sfollate; un’opera di denuncia per fare conoscere la verità sui fatti accaduti, ridare dignità ai morti e togliere di mezzo la parola “abusivismo”, tanto richiamata dai media quanto discutibile.
L’evento, promosso dal Comitato “Salviamo Giampilieri” coordinato da Corrado Manganaro, insieme con i “colleghi” di Scaletta, Altolia, Briga, contrada Torre, Itala, Molino, Pezzolo, Ponte Schiavo e Santa Margherita, sarà preceduto dal concerto del pianista e matematico David Carfì, che ha scelto brani dedicati agli eventi naturali come “La tempesta” di Beethoven e altri in memoria delle vittime.
“Soccorsi. Feriti e cadaveri sotto montagne di fango e macerie – si legge nella sinossi – Funerali di Stato. Solidarietà, contestazioni. Gira la giostra delle colpe. Rimbalzano cifre, dichiarazioni di tecnici e politici. Tutti responsabili, nessun responsabile”. Dopo un anno e otto mesi infatti il quadro non muta e lo scorso maggio il Governo nazionale ha bloccato i fondi Fas per la Sicilia.
Girato nell’arco di un anno e mezzo e prodotto da Diva Srl ed Entr’acte, in particolare Roberta Poiani, Annamaria Mazzaglia Miceli, Romolo Biondi e Dentici, si avvale della partecipazione amichevole di Maria Grazia Cucinotta, Nino Frassica e Ninni Bruschetta, di attori per la prima volta sullo schermo come Filippo De Luca e i bambini Valentina Vitale, Denis De Luca e Domenico De Francesco, di riprese effettuate con telecamere professionali, telefoni cellulari e videocamere amatoriali: uno stile asciutto per una vicenda che va ben oltre la cronaca, fatta di segmenti di storie tracciati dagli occhi di un disperso senza nome. O dagli occhi di chi riavvolge il nastro della propria esistenza; e parlarne con la voce dei ricordi per non dimenticare.

Condividi questo articolo

URL breve: http://sicanianews.altervista.org/?p=8724

Scrivi una replica

*

Azienda Agricola Nino Cufalo
Azienda Agricola Nino Cufalo

logo_sicania600

Calendario

Settembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Cerca per categoria

Archivi

Galleria fotografica

Tutti i contenuti di SicaniaNews.it sono di proprietà dell'Editore. È vietata la riproduzione anche parziale, ad eccezione dei siti partner.