Warning: Use of undefined constant is_single - assumed 'is_single' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /membri/sicanianews/wp-content/plugins/facebook-like-button/inc/fun.inc.php on line 70
SicaniaNews.it, testata giornalistica con servizi di cronaca, cultura e attualità

Ci siamo trasferiti sul nuovo sito WWW.SICANIANEWS.IT

Il Sindaco Pace fa piovere sul bagnato: la vecchia logica del Palazzo costringe i giovani riberesi ad emigrare. L’indignazione di Giovanna Costa

Scritto da il 30 Ago 2011/ 11:57. Letto 1.019 volte. Registrato sotto Cronache, In evidenza, News dai Comuni, Politica, Ribera. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Leggi i nostri suggerimenti al Sindaco e Monito: “Noi disoccupati Vigileremo!!!”

Scalpore e stupore, e non solo. Forse anche altri gli aggettivi sentiti che neanche potremmo mai utilizzare su queste pagine. Dopo un avvio che sembrava dar una svolta alla cittadina riberese, clamorosamente risorge la vecchia logica, oscura e cieca, della spartizione. O, come qualcuno suggerisce, del pagar pegno.
La lettera pubblicata nella rete Internet (Facebook in particolare) di Giovanna Costa, brillante giovane riberese ma disoccupata (come moltissimi di noi), fa riflettere, ed anche indignare. Per diversi ordini di motivi. La lettera in questione, alla quale ci ispiriamo e dalla quale estrapoliamo qualche passaggio, tratta la drammatica decisione dell’Amministrazione di assegnare ai dipendenti comunali la funzione di coordinatore e rilevatore ISTAT nell’ambito del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. Niente di strano? Crediamo in cuor che sia molto strana la cosa…
Doverosa premessa è che quanto si può dire, non attiene alla sfera del lecito, in quanto è lecito affidare ai dipendenti comunali tali funzioni. Qual è il problema allora? L’opportunità politica, la redistribuzione, la dignità personale in un contesto difficile e di crisi nel quale ci muoviamo.
Scrive la Costa: “Il vicino Comune di Sciacca, per esempio, ha bandito il concorso per 23 rilevatori di cui 3 interni (dipendenti comunali) e 20 esterni. Il comune di Agrigento ha deciso di affidare i 51 posti a disposizione a chiunque sia interessato ad espletare l’attività di rilevatore ed ha dato molto spazio alla notizia pubblicandola in più siti internet. Anche il Comune di Menfi ha bandito il concorso ad esterni (12 rilevatori) e addirittura, il Comune di Siculiana, offre questa buona possibilità solo ai disoccupati o a quelli in cerca di prima occupazione.”.
Si potrebbe dire, forse solo un problema di opportunità. Ma non è solo questo.
Continua la Costa: “… il giovane candidato a sindaco Carmelo Pace, durante la sua campagna elettorale, aveva promesso, tra le altre tante cose, più attenzione per le famiglie riberesi disagiate e per i giovani laureati disoccupati, costretti, i primi, a barcamenarsi con uno stipendio minimo tra affitti, mutui, libri scolastici, tasse, figli all’università, malattie, ecc., ecc., i secondi a lasciare la propria città, la loro ‘splendida’ Ribera in cerca di un’occupazione. ‘Non possiamo permettere che i nostri figli abbandonino le nostre case!’ recitava un altisonante mea culpa del candidato sindaco Pace, riferendosi alle amministrazioni precedenti…”.
A dire il vero, i 18 posti di rilevatore, di certo non cambierebbero la vita a chi, disoccupato, ne verrebbe investito; ma di sicuro, ne siam certi, darebbe una boccata d’ossigeno. Se, invece, ne giova il dipendente comunale, il suo tenore di vita migliorerebbe, potendo più serenamente pensare a vacanze più dignitose (ovviamente lontano da Ribera) o alla macchina nuova…
Altro punto, molto interessante affrontato dalla Costa, è riassunto nel seguente passaggio: “… i 18 rilevatori, se scelti tra i dipendenti comunali, non potrebbero dedicarsi tutto il giorno al censimento poiché obbligati, per legge o contratto, a svolgere il loro lavoro presso il Comune. I 18 dipendenti comunali non potrebbero andare in giro per censire i cittadini solo il pomeriggio perché rischierebbero di non rispettare i termini di scadenza imposti dall’Istat. Nemmeno con un “permesso speciale” tutti e 18 potrebbero svolgere attività di censimento, durante le ore di lavoro presso i locali del Palazzo del Potere. Dedicarsi al censimento non è una cosa da poco. Come potrebbero esimersi dai compiti istituzionali che giornalmente svolgono con diligenza e zelo? Come il Sindaco, la Giunta Comunale, il Capo di Gabinetto, il Segretario e tutti i cittadini potrebbero fare a meno dei loro insostituibili e preziosi 18 dipendenti, occupati, invece, a chiedere ai cittadini età, sesso, numero di figli a carico, reddito pro capite, ecc., ecc,?”.
Questo, è di sicuro un problema non indifferente. L’ISTAT impone una tabella di marcia, che deve essere rispettata. Giovanna Costa, ha dimenticato di inserire i rientri pomeridiani nel turno lavorativo (due a settimana), quindi il tempo a disposizione è effettivamente molto minore.
Ci sentiamo di solidarizzare con quanto affermato da Giovanna Costa nella lettera aperta, di far nostro il suo sfogo. Ma vogliamo aggiungere qualcosa di più.
Di sicuro, Carmelo Pace o chi ha preso la decisione di bandire il concorso per soli interni, ha sbagliato. I 18 mini redditi, sarebbero stati molto utili ad altrettanti meno fortunati dei dipendenti comunali, afflitti da stress da lavoro: ma saranno i dipendenti vincitori di concorso o quelli stabilizzati ex art. 23? È un grave fatto politico, ma soprattutto sociale, il che dimostra la scarsa attenzione del Sindaco alla sua popolazione, costituita da diversi cervelli brillanti in via di fuga.

Come giudicate la scelta del Comune di Ribera di affidare l'incarico di rilevatore a 17 dipendenti interni per il 15° Censimento della popolazione?

  • "E' una scelta sbagliata, si poteva fare di più per i giovani disoccupati" (62%, 40 Voti)
  • Legittima, ma politicamente miope perché non tiene conto del contesto sociale (32%, 21 Voti)
  • Pienamente legittima e non politica, perché risponde alle indicazioni Istat (6%, 4 Voti)

Totale Votanti: 65

* Questo sondaggio d'opinione non ha alcuna finalità statistica.

Loading ... Loading ...

I nostri suggerimenti al Sindaco e Monito: “Noi disoccupati Vigileremo!!!”

Il gruppo su facebook di Orange Town aderisce alla proposta dello staff di Sicania News, mettendosi a disposizione per tutte le iniziative lanciate dallo stesso, e invita il sindaco di Ribera ad adoperarsi affinchè il bando di reclutamento del personale per il censimento venga riformulato aprendo agli esterni!

Condividi questo articolo

URL breve: http://sicanianews.altervista.org/?p=6298

Scrivi una replica

*

Azienda Agricola Nino Cufalo
Azienda Agricola Nino Cufalo

logo_sicania600

Calendario

Settembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Cerca per categoria

Archivi

Galleria fotografica

Tutti i contenuti di SicaniaNews.it sono di proprietà dell'Editore. È vietata la riproduzione anche parziale, ad eccezione dei siti partner.