Warning: Use of undefined constant is_single - assumed 'is_single' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /membri/sicanianews/wp-content/plugins/facebook-like-button/inc/fun.inc.php on line 70
SicaniaNews.it, testata giornalistica con servizi di cronaca, cultura e attualità

Ci siamo trasferiti sul nuovo sito WWW.SICANIANEWS.IT

Prima biopsia renale eseguita ad Agrigento

Scritto da il 25 Nov 2011/ 22:09. Letto 860 volte. Registrato sotto Agrigento, Cronache, In evidenza. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

“Per la prima volta ad Agrigento è stata eseguita una biopsia renale, interrompendo la procedura seguita finora di inviare il paziente a Catania o a Palermo per il prelievo”.
Ne dà comunicazione, con comprensibile orgoglio, il Commissario Straordinario dell’Asp di Agrigento, dott. Salvatore Messina.
L’intervento è stato eseguito dal dott. Antonio Granata, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale “S. Giovanni di Dio” della città dei templi.
“Tale indagine bioptica – dice il dott. Antonio Granata – consentirà di fare una diagnosi e, quindi una cura, a prescindere dal fatto che porti o meno alla guarigione. Certamente, però – dice ancora il dott. Granata – sapremo perché si finisce in dialisi”.
Ma l’avvenuta biopsia renale non è stato il solo traguardo raggiunto.
“Per la prima volta ad Agrigento – dice il dott. Granata – abbiamo effettuato trattamenti continui – dialisi continua. Si tratta – spiega lo specialista – di una forma più fisiologica (più blanda rispetto alla norma) adatta ai cardiopatici, o a pazienti in coma, senza la quale rischierebbero la morte; questo trattamento risulta, quindi, meno stressante per il cuore”.
“I risultati ottenuti – conclude il Commissario Straordinario, dott. Salvatore Messina – ci spingono ad un impegno maggiore per la fornitura di quanto necessario perché la Nefrologia ad Agrigento raggiunga i massimi livelli”.

“Per la prima volta ad Agrigento è stata eseguita una biopsia renale, interrompendo la procedura seguita finora di inviare il paziente a Catania o a Palermo per il prelievo”.

Ne dà comunicazione, con comprensibile orgoglio, il Commissario Straordinario dell’Asp di Agrigento, dott. Salvatore Messina.

L’intervento è stato eseguito dal dott. Antonio Granata, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale “S.Giovanni di Dio” della città dei templi.

“Tale indagine bioptica – dice il dott. Antonio Granata – consentirà di fare una diagnosi e, quindi una cura, a prescindere dal fatto che porti o meno alla guarigione. Certamente, però – dice ancora il dott. Granata – sapremo perché si finisce in dialisi”.

Ma l’avvenuta biopsia renale non è stato il solo traguardo raggiunto.

“Per la prima volta ad Agrigento – dice il dott. Granata – abbiamo effettuato trattamenti continui – dialisi continua. Si tratta – spiega lo specialista – di una forma più fisiologica (più blanda rispetto alla norma) adatta ai cardiopatici, o a pazienti in coma, senza la quale rischierebbero la morte; questo trattamento risulta, quindi, meno stressante per il cuore”.

“I risultati ottenuti – conclude il Commissario Straordinario, dott. Salvatore Messina – ci spingono ad un impegno maggiore per la fornitura di quanto necessario perché la Nefrologia ad Agrigento raggiunga i massimi livelli”.

Condividi questo articolo

URL breve: http://sicanianews.altervista.org/?p=10315

Scrivi una replica

*

Azienda Agricola Nino Cufalo
Azienda Agricola Nino Cufalo

logo_sicania600

Calendario

Settembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Cerca per categoria

Archivi

Galleria fotografica

Tutti i contenuti di SicaniaNews.it sono di proprietà dell'Editore. È vietata la riproduzione anche parziale, ad eccezione dei siti partner.